LA FOTOGRAFIA
TI RACCONTA MONDI




In debito per NON diventare famosa su Instagram

Accumula 10.000$ di debito per NON diventare famosa su Instagram

  • 145
    Shares




Accumula 10.000$ di debito per NON diventare famosa su Instagram
4.6 (91.11%) 9 votes

Instagram è di certo la comunità più ricettiva per ciò che riguarda la fotografia. Diventare famosi su Instagram ha i suoi benefici. In termini di popolarità di certo. Ma anche, e soprattutto, da un punto di vista economico e finanziario.

Se si diventa famosi su Instagram si diventa popolari. Se si diventa popolari su instagram si attirano gli sponsor. Se si attirano gli sponsor si fanno soldi. Anche tanti.

Ma non è quello che è successo a Lissette Calveiro.


Best seller in evidenza

Libri più acquistati Febbraio 2018

Il libro della fotografia digitale

Il libro della fotografia digitale

Prezzo consigliato: EUR 25,00
Prezzo in Offerta: EUR 21,25
Risparmi: EUR 3,75 (15%%)


Paesaggi

Paesaggi

Prezzo consigliato: EUR 16.90
Prezzo in Offerta: EUR 14,36
Risparmi: EUR 2,54 (15%%)
Fotografia notturna

Fotografia notturna

Prezzo consigliato: EUR 25,00
Prezzo in Offerta: EUR 21,25
Risparmi: EUR 3,75 (15%%)

Accumula 10.000$ di debito per NON diventare famosa su Instagram
4.6 (91.11%) 9 votes

Ma quanto costa diventare famosi su Instagram?

Tanto. A giudicare da quanto è accaduto a Lissette Calveiro, una ragazza di New York che per diventare famosa è andata sotto di oltre 10.000$.

Profilo Instagram di Lissette Calveiro
Profilo Instagram di Lissette Calveiro

Il New York Post riporta che Lissette, dopo essersi trasferita a New York per uno stage, ha deciso di cominciare a vivere una “vita degna di Instagram”. Cosa questo significhi è presto detto.

La ragazza comincia a vivere sopra i propri mezzi per cercare di garantirsi una degna visibilità in Instagram.

Comincia a acquistare abiti spendendo non meno di 200$ al mese. Oltre ciò acquista anche un prodotto firmato di alta moda al mese (tipo una borsa, un accessorio da 1.000$)  da mostrare nelle sue pose.

Storia di una giovane Millennial a New York

“Volevo raccontare la mia storia di questa giovane millennial che vive a New York”.

E la racconta bene. Nel giro di poco tempo riesce a raggiungere i 12.000 follower su Instagram. Quello che lei cerca di realizzare in ogni foto è di scattare sempre “the perfect ‘gram’“.

Costi quel che costi.

E infatti costa. Nel giro di poco tempo si ritrova con un debito di 10.000$ per essere vissuta oltre le proprie possibilità.

Stando a quanto riportato da Fashionista, per mantenere uno stile di vita da Influencer, bisogna sborsare tanto. Almeno una cifra intorno ai 31.000$ l’annoper mantenere gli standard di bellezza fisica rappresentati quotidianamente nei nostri feed di Instagram

Oltre alle spese degli abiti, Lissette comincia a viaggiare in luoghi frequentati dal jet-set, almeno una volta al mese. Il massimo esborso che ha fatto, è stato di 700$ per un viaggio ad Austin per un concerto di Sia.

“Nessuno parla delle [proprie] finanze su Instagram”, dice Calveiro al giornale. “Mi preoccupa il modo in cui vedo le ragazze preoccuparsi dell’immagine. Ho avuto molte opportunità di risparmiare. Avrei potuto investire quei soldi in qualcosa di più concreto.”

Ritorno alla realtà

Dopo tutta questa sbornia da pseudo-Influencer, e dopo essere andata sotto di una cifra considerevole, Lissette comincia a vivere una vita molto più frugale di quanto non facesse in precedenza.


Best seller in evidenza

Fotocamere più vendute

Canon EOS 1300D
Nikon D5300
Sony Alpha 6000L

Accumula 10.000$ di debito per NON diventare famosa su Instagram
4.6 (91.11%) 9 votes

Questo nuovo approccio economico le consente di poter ripagare il suo debito in 14 mesi e di cambiar completamente il suo punto di vista.

“Trovo più significato in quello che sto facendo. Rimanere con i piedi per terra mi stimola a essere più autentica. Ogni volta che qualcuno dice che a loro piace il mio cappotto, io dico: ‘Oh, puoi credere che ho preso questo cappotto a H&M per 50$?’”

Be’ ora sì, ci possiamo credere. Decisamente. Anche noi.

via New York Post




Commenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *