LA FOTOGRAFIA
TI RACCONTA MONDI




Getty Images no a modelle finte magre

Su Getty Images niente più foto di magri per finta

  • 131
    Shares




Su Getty Images niente più foto di magri per finta
4.5 (90.67%) 15 votes

Una legge francese del 2015, impone, tra l’altro, che le immagini commerciali ritoccate nella forma dei soggetti, devono avere una esplicita etichetta che notifichi chiaramente della modifica eseguita.

Vale a dire che se in Francia vuoi pubblicare delle foto che facciano apparire persone più magre di quanto non siano, devi farlo in maniera esplicita. Devi informare, chi vedrà le tue foto, della modifica. Devi chiarire a tutti che quelle immagini sono frutto della tecnologia digitale.

E non della realtà.

Prima regola: evitare gli eccessi

La norma è stata introdotta per evitare che si arrivino a eccessi che favoriscano la creazione di immagini troppo distorte della realtà. E che quelle immagini vengano poi prese a modello di riferimento, da molti, di una realtà che sarà sempre ben lontana dalla rappresentazione che se ne dà nelle foto finte.

Metro di misura
Metro di misura

Quante volte si sono viste modelle ultra-magre che assecondano troppo un’idea estetica estrema che nulla hanno a che vedere con il mondo che le circonda? Mi riferisco in massima parte al mondo della moda.


Best seller in evidenza

Libri più acquistati Febbraio 2018

Il libro della fotografia digitale

Il libro della fotografia digitale

Prezzo consigliato: EUR 25,00
Prezzo in Offerta: EUR 21,25
Risparmi: EUR 3,75 (15%%)


Paesaggi

Paesaggi

Prezzo consigliato: EUR 16.90
Prezzo in Offerta: EUR 14,36
Risparmi: EUR 2,54 (15%%)
Fotografia notturna

Fotografia notturna

Prezzo consigliato: EUR 25,00
Prezzo in Offerta: EUR 21,25
Risparmi: EUR 3,75 (15%%)

Su Getty Images niente più foto di magri per finta
4.5 (90.67%) 15 votes

Ma non solo.

La pubblicità, ad esempio, si è sempre nutrita di questa rappresentazione estrema di magrezza irraggiungibile, che sarebbe ora quantomeno di normare.

La legge francese è condivisibile. E molto ragionevole. E non tende a penalizzare un’immagine comune di estetica che ci vuole sempre tutti più magri per poter essere considerati più belli.

La norma tende a porre dei limiti ben precisi a quello che un’immagine può e vuole rappresentare.

Se un’immagine vuole rappresentare la realtà di un soggetto fisico e invece non la rappresenta, è bene che ci sia una nota esplicita che lo dichiari. Ci deve sempre essere una etichetta che chiarisca in maniera inequivocabile quando le immagini di persone fisiche non corrispondono alla realtà.

Fotografa in primo piano reale
Fotografa in primo piano reale

Questo non per porre limiti a nessuna forma di creatività, ma solo per chiarire che la persona rappresentata in foto non è così nella realtà. Così che non si possano generare equivoci o fraintendimenti in merito.

Per non creare, cioè, falsi riferimenti generati via computer che possano essere presi poi a modelli di comportamento nella vita reale.

Mai più foto di modelle dimagrite su Getty Images

Getty Images, uno dei più grandi distributori di immagini utilizzate in molti ambiti e da moltissimi media via brand iStock, ha deciso di muoversi in questo senso.

Ha pubblicato una nota che specifica che dal 1/o Ottobre prossimo, non accetterà più nel suo catalogo immagini che abbiano soggetti ritoccati nella forma e nell’aspetto fisici. Foto editate per mostrare modelle più magre, oppure anche più grasse, non saranno più accettate per la pubblicazione.


Best seller in evidenza

Fotocamere più vendute

Canon EOS 1300D
Nikon D5300
Sony Alpha 6000L

Su Getty Images niente più foto di magri per finta
4.5 (90.67%) 15 votes

Cambiamenti di minore entità, come ritocchi di naso oppure cambi di colore nei capelli saranno ancora possibili, ma dovranno avere una dichiarazione allegata che attesti della modifica eseguita.

Chi vorrà continuare a lavorare per Getty dovrà adeguarsi alle nuove regole. Da subito.

via Getty Images – foto di IABIQuinn DombrowskiMax Panamá




Commenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *