LA FOTOGRAFIA
TI RACCONTA MONDI

videocamera Grande Formato da 250mm

Come ti realizzo una (specie di) videocamera Grande Formato da 250mm

  • 132
    Shares
Come ti realizzo una (specie di) videocamera Grande Formato da 250mm
4.5 (90.4%) 25 votes

Zen Hoover è un fotografo che ha creato una (specie di) videocamera del tutto inusuale: è la prima 8×10 da 250mm in Grande Formato. Non si tratta di una videocamera a tutti gli effetti perché, di fatto, non monta né un sensore né una pellicola da 250mm, in verità.

Giusto per comprendere di cosa si stia parlando, inserisco un’immagine (più o meno in scala) di ciò che una ripresa a 250mm significhi.

Formato pellicole
Formato pellicole 35mm, 70mm e 250mm

Il confronto è con il formato classico a 35mm e l’IMAX da 70mm. L’IMAX è lo standard largamente utilizzato nei documentari e portato anche in produzioni cinematografiche di rilievo.  Penso soprattutto a Christopher Nolan, capace negli ultimi anni di riuscire a realizzare riprese di eccellenza con simili formati, di certo non del tutto maneggevoli rispetto a altri mezzi o formati.


Best Seller in evidenza

libri sulla fotografia più acquistati Dicembre 2017

Ritratti

di Sarah Plater

L’Occhio del Fotografo

di Michael Freeman

Come ti realizzo una (specie di) videocamera Grande Formato da 250mm
4.5 (90.4%) 25 votes

A dire il vero Large Sense ha già mostrato nel 2015 un video di esempio girato in 4K realizzato utilizzando un sensore molto costoso realizzato combinando le letture di file TIFF dal sensore a 24fps.

La fotocamera realizzata da Hoover è molto più maneggevole e economica.

Anzitutto lui ha montato sopra un banco ottico (slider) economico, una standarda anteriore (gancio porta-obiettivo) con sopra un obiettivo a largo formato di fabbricazione ucraina. L’obiettivo serve a proiettare l’immagine su uno sfondo bianco opaco posizionato nella standarda posteriore. L’immagine proiettata sullo schermo posteriore viene poi ripresa da una fotocamera Sony a7S dotata di grandangolare, posizionata di fronte allo schermo dietro l’obiettivo principale.

Il sistema potrebbe apparire (e lo è) un po’ macchinoso, ma la costruzione della foto/videocamera è stata progettata con cura e attenzione.

A prescindere comunque dal sistema di costruzione e sorvolando sul fatto che si tratti meno di una 250mm, di certo c’è il fatto che le riprese sono assolutamente particolari e che, tutto sommato, il sistema è ben più portabile di quello di una IMAX stessa.


Best Seller in evidenza

fotocamere più acquistate Dicembre 2017


Come ti realizzo una (specie di) videocamera Grande Formato da 250mm
4.5 (90.4%) 25 votes

Il problema più rilevante che Hoover si è trovato a dover fronteggiare, è quello di avere una perdita notevole di luce (6 stop) nelle riprese. Questo ha comportato la necessità di poter effettuare di fatto solo riprese con luce naturale, essendo l’indoor praticamente precluso vista la notevole perdita di luminosità complessiva che il sistema origina.

via Fiddleoak

Commenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *